A don Primo Mazzolari

Anch’io amo

le spighe dritte

e raccolgo

quelle cadute.

E allora

perché raddrizzare

ciò che è storto?

Solo ciò che è male

conviene

convertire.

Il dolore

non viene

dal sapere.

La sapienza

non ha affanno.

Diversa è la tribolazione

della conoscenza.

Ho considerato

sapienza,

follia e stoltezza

e ho gridato

che è bella la vita.

Non so ancora però,

se la follia

è sapienza.

Oppure se l’amore

per la vita

è follia.

Rispondi