Ad Erri De Luca

Grazie, dopo il peso della farfalla

a convertire un politico.

 

Scavalcherò il cielo, infine ti troverò

Scavalcherò la morte, infine ti vedrò.

Scavalcherò l’infinito, infine ti troverò

proprio in me.

Il cielo si allarga di immensi spazi,

eppure, caro commediante di politica,

nessun angolo è adatto per te.

Dove ti sei aggrovigliato?

Nelle matasse degli imbrogli

e nei fili spinati dei ragionamenti egoistici!

Da solo è difficile uscire

dal labirinto del tuo denaro.

Ti resta solo la volontà

di salire dall’abisso

del fango delle ipocrisie.

Non ti basta il peso della morte,

aggrappati a un’ala di farfalla.

Cristo già vede la fede in te,

ci puoi riuscire. Dipax

Rispondi