Coltivo Dio nel mio cuore

Coltivo Dio nel mio cuore

Aiuta Dipingi la pace con il C/C postale 10298909

oppure IBAN IT 02 P076 0104 6000 0001 0298 909

Mi sono messo a coltivare gli ortaggi, come si fa per un figlio. Mi sono messo a osservare le stagioni, per essere finalmente una stagione di Dio. Mi sono messo a coltivare i fichi, i suoi germogli, per contemplare finalmente i germogli di Dio nelle mie vene e per non essere sradicato dalle sue mani. Mi sono messo a gelarmi sotto i sassi della neve, per schiarirmi delle aurore di Dio. Mi sono messo a fare il bucato e a stendere la mia biancheria nella stalla di Luna per non esporla sui giornali. Dopo la fatica del giorno mi sedevo su grosse pietre per dipingere il mio volto, smunto di dolore, con i colori dei tramonti e senza accorgermene Dio firmava il suo amore non solo sulla mia pelle. Mi sono detto sempre, caro Giuseppe, finché c’è vita, la morte muore. Per questo tutto il resto è solo bene. Sfreccio a Dio i miei pensieri a volo di rondini.

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi