Consacrare l’amore

Consacrare l’amore

dedicato ai 50 anni di sacerdozio

di don Bruno Ghiroldi.

50 anni di sacerdozio a consacrare l’amore.

Io ti conosco con il sorriso sulle labbra

e con il dolore nel cuore.

Io ti conosco a consacrare la solidarietà

per tutti noi.

Io ti conosco ad aprire il nord,

per amare il sud.

Io ti conosco a consacrare la speranza

e a rivoluzionare i giovani

sui solchi del vangelo.

Io ti conosco a zappare l’anima dei ribelli

a fiorirli di conversione.

Io ti conosco pacifico, lento

ma dinamico nell’intimo di ogni respiro.

Io ti conosco a sostenere

un prete a custodire

il suo sacerdozio.

Io ti conosco lungo le sponde

del fiume a cercare il senso della vita.

Quel fiume!

Quegli argini!

Quel silenzio sulle orme di sabbia!

Io ti conosco, inginocchiato dinanzi

a tabernacolo, a ricevere la risposta

all’insopportabile peso dei dubbi.

Io ti conosco, nelle tue notti oscure,

a cercare quella mano di Cristo

che sempre ti ha sostenuto.

Io ti conosco premuroso verso gli ultimi

ma sopratutto dinamico a difendere la verità.

Io ti conosco a non respirare una chiesa

incartapecorita di denaro e di onori,

a spezzare gli orpelli,

a uscire da una chiesa mai sposa di Cristo.

Io ti conosco a consacrare Dio

nelle nostre vene

e a versare il caldo calice della salvezza

sulla tua gente, a volte,

più fredda dello stesso gelo.

Io ti conosco, perché tu sei sempre con me.

In quella stanza del silenzio,

dove ognuno ascolta appena se stesso.

In quella stanza senza limiti

a sconfiggere il tempo con l’eternità

che scorre già nel tuo cuore.

Io ti conosco a sopportare i giorni

sempre uguali

e le notti che non finiscono mai.

Io ti conosco

fratello di Cristo fratello,

figlio del Figlio del Padre.

Io ti conosco

e lodo il Risorto per averti conosciuto.

Il mio cuore non ha distanza per amarti.

P. Paolo Turturro.

Rispondi