Credere, il summit delle forze

Credere il summit delle forze

Siamo amati da Dio, anche nella nostra miseria. Sono i discepoli di Emmaus a sbalordire e ad assicurare che Cristo risorto non è un fantasma. Egli ci ha spiegato le scritture e il nostro cuore ardeva di speranza. Ci ha spezzato il pane della condivisione, mentre noi fuggivamo di disperazione. I discepoli sono ancora turbati nel vedere il risorto! Forse è un fantasma? Credere non è mai una fantasia. Credere è il meglio del nostro spirito. Cristo prende una porzione di pesce e lo mangia dinanzi a loro. Non basta vedere mangiare un risorto per credere. Cristo fa di più. Apre la mente ai discepoli e oggi anche a noi. Le scritture si comprendono con l’amore e non con la sterile teologia. Così sta scritto:” Il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno. Nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati. Non è possibile però rimuovere i peccati a chi non vuole. Non è una negazione, ma una impossibilità. Dove c’è la volontà del rifiuto del bene, non cresce l’amore. Cristo ci carica di energia, non solo a guarirci da questa pandemia, ma da ogni muro di incredulità. I muri mentali si sgretolano con una carezza del risorto. Su qualsiasi strada che tu sei, amico di Prima Radio, Cristo ti è accanto e ti spiega il senso della tua vita. Caro amico, il senso della tua vita è Dio. Siamo nati dal suo respiro divino e in Lui saremo per sempre. Complimenti. amico di Prima Radio, tu sei fatto di Dio. Chi non ama non può conoscere Dio. Cristo ti ama con il fuoco ardente dello Spirito santo.

La vita è fatta per amare

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi