Davanti alle maschere

Un angolo della torre della pace

Ho percorso il viale del dolore, senza sapere che era quello della croce.

Ho scolpito il mio carattere di bontà con la forza della mia volontà.

Davanti a ogni maschera non ho reagito, ho inghiottito solo saliva.

Non ho risparmiato nessuna fitta di dolore,

nessuna lacrima amara al mio cuore.

Potevo nascondere, bevendo sopra un sorso di ironia,

ma non ho voluto sprecare la sofferenza,

per me più preziosa dell’oro puro.

Ho tirato fuori gli occhi dalle menzogne

e in alto li ho colmati di cielo.

Nella vita solo una volta

ti capita di stare con Cristo sulla croce. Dipax

Rispondi