Dedicato a chi sogna

Dialogo con Teresina

Anche a me la terra sembra un luogo di esilio

e sogno di continuo il cielo.

Quanta è triste la terra senza il cielo.

E’ piena di tempeste,

solo in paradiso la gioia non ha nubi.

Tu, cara Teresina, hai sentito nella tua prima comunione

scendere le lacrime di Gesù Bambino nel tuo cuore a consolarti,

io qui invece sento il sangue di Cristo

scorrere nelle mie vene a purificarmi.

A domani sotto le stelle. Il tuo tau è anche mio.

Vedrai. Dipax

Rispondi