Fabrizio Oliva

 Grande Pugile Italiano

a cura di Giuseppe Fiore

Un esempio contro la violenza per i giovani

 

Patrizio Oliva (Napoli28 gennaio 1959) è un ex pugile italiano, che ha combattuto nelle categorie Superleggeri e Welter ed è considerato uno dei maggiori campioni che la storia del pugilato italiano può vantare. Dopo una brillante carriera da dilettante culminata con la conquista dell’Oro olimpico a Mosca nel 1980 nella categoria Superleggeri, è passato alla Boxe professionistica conquistando in sequenza il titolo italiano, quello europeo e il titolo di campione del mondo di categoria. Successivamente è riuscito a conquistare il titolo di campione d’Europa anche nella categoria welter.

È stato commissario tecnico della Nazionale Olimpica, che ha guidato ai Giochi di Atlanta 1996 eSydney 2000, nonché organizzatore di numerosi eventi pugilistici di portata internazionale. Attualmente è istruttore degli allenatori di pugilato per la federazione mondiale AIBA. Presta pure il suo commento tecnico per Rai Sport negli incontri di pugilato delle Olimpiadi di Rio 2016.

L’ex campione del mondo e olimpico di boxe Patrizio Oliva ha ricevuto un premio per il suo costante lavoro nel sociale, nell’ambito della giornata “Sport per tutti” tenuta a Foqus, Fondazione Quartieri spagnoli. Impegnato da anni per “strappare” alla strada i giovani del territorio, insegnando loro il valore dello sport e il controllo della violenza, Oliva – prima con la sua Associazione Milleculure e oggi nell’ambito di Foqus – su sollecitazione degli stessi ragazzi ha ricevuto questo riconoscimento alla presenza del Coni e Uisp.

 

Rispondi