I due preti

In un paese due parroci evangelizzavano arditamente. Il primo, all’aurora, benediceva i contadini già nei campi ad arare e a piantare ortaggi. Il secondo dormiva beato senza preghiera d’aurora e senza lodi e a sera poi chiudeva presto la chiesa e con i suoi giovani, a suo dire, faceva apostolato tra i suoi amici nella notte. Quello dell’aurora invece dopo la santa messa, i vespri e la compieta si addormentava stanco di confortare operai e contadini che speravano nella sua preghiera. A Pasqua i fedeli gremivano santa Maria del Carmelo, la chiesa del prete devoto, così chiamato dal suo confratello della notte. Questi affermava inoltre che non valeva la pena dedicarsi a contadini e a donnette di sacrestie.

Venne il loro vescovo proprio nella veglia di Pasqua. La chiesa del parroco della notte era chiusa, mentre quella dell’aurora ardeva di Cero Pasquale, gremita di gente ad attendere con gioia il Risorto e la Stella del Mattino. Dipax

Rispondi