Il benpensante e il domestico

Un giorno d’estate il baronetto della villa del Mito riposava sdraiato sotto un eucalipto.

Il vento sfogliava fastidio e il giovane signore infastidito prese a dire che quell’albero era del tutto inutile, senza frutti e sterile.

Intervenne il domestico che rastrellava foglie secche ed erbaccia: “ Non disprezzare quest’albero che ti dona riposo, mentre ancora stai godendo la sua frescura”.

Anche tra gli uomini ci sono persone modeste, come questo domestico, alla cui bontà non si presta ascolto, mentre di loro natura fanno sempre del bene a sbalordire gli altri. Dipax

Rispondi