Il canto del Vangelo

Pranzo e doposcuola 2017- 18 al Borgo Vecchio

E’ fortunato chi ha un riparo nel Signore.

La pazienza è una virtù squisita di ogni persona.

Non ho un sogno nel cassetto

perché realizzo tutto ciò che penso di bene.

In ogni colazione di lavoro

ognuno è guardato con sospetto.

La fiducia è un fiore che sboccia

soltanto nei cuori degli onesti.

Nella bufera delle menzogne

ti salvi unicamente con la preghiera.

Nell’orazione entra in te lo Spirito santo

che tutto risolve.

E’ sempre presente ai miei occhi

il canto del Cigno di Alda Merini.

Prima o dopo suonerà per me.

Io vivo nel canto di ogni pagina

del Vangelo. Dipax

 

 

 

Rispondi