Il Giusto

Il giusto è d’impaccio, quindi osteggiato e, se necessario, ucciso.

“Ogni nostra lotta per vivere le Beatitudini è stata iniziata da Gesù Cristo.

Si, è Lui il primo a cui sono indirizzate le Beatitudini” (San Basilio).

Sapevo che la mia avventura mi avrebbe messo alla prova in ogni senso.

Da Cristo ho avuto la forza: “Tutto posso in Colui che mi dà forza”.

 

Ricordati, amico, che la gioia non è un fiume di non ritorno.

 

Medito finalmente la mia beatitudine.

Makàrioi oi peinontes:

peinao: essere affamato.

difontes da difao: essere bruciato di sete.

Gli affamati e i bruciati di sete per la giustizia.

Il già adesso è la certezza della proposta di Cristo.

Mi ha dato da bere le mie stesse lacrime.

Mi ha sfamato con la fame dei carcerati.

Cristo: “Ti do il pane della giustizia, saziati di Dio.

Bevi alla sorgente della vera equità.

Hai vissuto l’in – equità degli oppressori.

Io sono quella sorgente che ti disseta per sempre.

Io sono quel pane di vita eterna”.

 

Le Beatitudini sono le Tavole della Vera Alleanza.

Puoi fidarti di Cristo, per il dramma più pesante del mondo: l’ingiustizia.

Consideriamo che cosa intende Gesù Cristo:

dikaiosune: il sentimento del giusto, funzione del giudice, amministratore della giustizia. L’ingiustizia è ciò che squilibra tutta l’umanità. Al contrario il Giusto mette in armonia tutto il creato.

Ecco Gesù Cristo annuncia con autorità: “Per voi che soffrite l’in – equità, l’ingiustizia, io sono il vostro giudice, io sono il Giusto che mette in ordine ogni cosa. Io, il Giusto, amministro nei secoli dei secoli, la vera giustizia umana e divina. Ecco il tribunale della vera mia Giustizia è la Croce che disintegra il Peccato del mondo, annienta la Morte  e proclama per tutto il creato la Risurrezione, la nuova creazione, la vera Vita”.

Questa beatitudine garantisce l’equità dei beni della terra, divisi in eguale misura per tutti. La felicità è totale, non come quella degli scribi e farisei che amministrano senza autorità. Si sono seduti sul seggio di Mosè, abusivamente. Non è questione di abbassare il livello di vita dei ricchi, per permettere a quelli che l’hanno troppo basso di innalzarlo. Non è questione di aprire le mense caritative per i poveri. Non è questione dei cenoni di Natale. No, è tutta un’altra cosa. E’ il vero Equilibrio della creazione, dove ognuno vive felice il suo posto nella vita.

Felicitazione è il grido di Cristo a coloro che soffrono per causa sua, per causa della giustizia, per l’equilibrio di ogni cuore.       Dipax 

Per altri messaggi

leggi sul sito:

www.dipingilapace.it

4 thoughts on “Il Giusto

  1. Confidare in Gesù…Lui che ci dona lo Spirito di consolazione che trasforma la sofferenza della ingiustizia umana nella gioia divina….
    Quanto sono lontano dal confidare in Lui….Lui amministra la giustizia ma non in modo umano. ..non come noi immaginiamo….

  2. Grazie per il tuo discernimento per offrire ogni dolore a Cristo e fare di ogni sofferenza, una cosa sacra,

    1. Se riesco a farlo è per Sua grazia…
      P.Paolo grazie a te che ci ricordi le parole di Gesù ” Io sono il Giusto che mette in ordine ogni cosa. Io, il Giusto, amministro nei secoli dei secoli, la vera giustizia umana e divina”
      Aiutaci a crederlo sempre piu. ..amen

Rispondi