Il porto dell’anima

                    Una delle più grandi sfide della vita è essere se stessi.

Tutti mi chiedono come togliere una croce

dalle spalle di una persona che soffre,

nessuno però mi chiede come imparare a portarla.

Nel porto dell’anima arriva di tutto.

Sbarcano pedane di idee malsane,

sfoderano cartoni di alimenti chimici e mentali.

Scaricano container di superstizioni.

Il porto dell’anima è un via vai

di gente impazzita, depressa;

se non sono folli non li vogliamo.

E’ la Piazza grande delle opportunità di successo.

Tutti corrono allo sbarco,

è un file di connessione con il mondo intollerante.

L’anima è smarrita da tanta merce.

L’anima non riesce più a discernere il bene dal male.

Come scaricare nell’inferno il male?

Come aprire la grazia in questa società del consumo?

E’ il porto delle leggi che opprimono gli uomini.

É lo sbarco della conquista e del possesso delle persone.

Liberati amico da questo zumami, naviga lontano,

prendi il largo da queste insane dimensioni sociali.

Prendi il largo, procedi oltre l’orizzonte inquinato dal denaro.

La foschia del diavolo è la ricchezza!

Prendi il largo dal potere.
Prendi il largo dal porto delle banche.

Prendi il largo da chi vuole opprimere la tua coscienza.

Prendi il largo e raggiungi te stesso.

Sii te stesso in questo infido mare della vita. Dipax

Rispondi