Il profumo della speranza

      Sento l’odore delle persone positive,

avverto il tanfo delle persone che odiano.

Anch’io chiedo all’ulivo di profumarmi il capo.

Chiedo al fico di addolcire la mia parola.

Chiedo all’uva l’ambrosia del mio sorriso.

Quanti rovi di pensieri hanno contorto preti,

politici, scrittori e artisti.

Quanti rovi di potere hanno incendiato

rapporti familiari e progetti pastorali.

Quanti rovi nelle lezioni di certi maestri e professori.

Quanti rovi nelle parrocchie e nei successi curiali.

Consacraci Signore, nella tua Parola.

Ungici con il crisma della tua croce.

Battezza la nostra anima con il cuore dei tuoi sacramenti.

Svegliaci al mattino con il profumo della tua speranza. Dipax

Rispondi