Io rischio

                           Non mi arrenderò mai,

come le onde alte del mare.

Ho inciso le mie ferite

nella roccia dell’invisibile.

Il bene non è un parola al vento,

portato lontano germoglia carità.

Ascoltarsi dentro

è la fonte della vera crescita.

Disobbedire alle leggi inique

è un dovere che libera il mondo

dalle corruzioni e dalle iniquità.

I dieci lebbrosi ascoltando Gesù,

disattendono alla proibizione di uscire dai loro sepolcri

e proprio ascoltando vengono purificati.

Oggi siamo invasi da tante leggi inique,

vere lebbre che incancrenano il nostro spirito.

Sarebbe ora di iniziare a disobbedire.

Don Milano ci è maestro,

don Mazzolari è chiaro nel suo apostolato,

don Tonino Bello è lampada ai nostri occhi.

Noi cristiani abbiamo paura di ascoltare,

perché ascoltare la Parola di Cristo è un vero rischio.

Io rischio per Cristo. Dipax

Rispondi