La grande roccia

Nessuno possiede Dio in modo tale da non poterlo più attendere”.

Dietrich Bonhoeffer.

Il mio animo è un oceano, dove navigano pensieri, storie e avventure.

Nessuna di esse affoga, anzi ogni mia idea mi ritorna vergine sulle sponde della vita.

Il fragore dell’oceano è un’armonia che m’immerge nel vortice delle sinfonie.

Sono così piccolo da divenire infinito.

L’umile ha l’altezza dell’immenso.

L’innocente vola come un’aquila.

Il grembo del dolore concepisce lo splendore della santità.

Non togliere nessuna ruga al volto di un anziano.

Nei suoi occhi sono racchiusi film di lacrime e di amore. Dipax

Rispondi