La sorgente del cuore

Ancora oggi don Tonino mi sprona a non tacere. Ascolto il grido di Maria David Turoldo e procedo nel pregare, sapendo che l’orazione è la migliore arma della vittoria sul male.

Sia sempre lontano dai tuoi occhi il vento della superbia e l’avarizia del potere.

Quante persone diventano burattini sulle cattedre delle università e sui seggi degli uffici.

Questo giorno in cui vivo, non tornerà più e non voglio perdere la sua energia.

Ogni notte di male scivola nell’abisso del nulla.

E’ tempo di andare avanti, lunga è la lacrima, quale sicura indicazione di sorgente per la tua strada.

Usciamo dalle famiglie morte, con un’ipocrisia calcolata, e ritorniamo al caldo familiare.

Non amare con uno sforzato amplesso di colpa.

Sono al Borgo della pace e lassù, ai piedi di Ficuzza, quei cumuli bianchi lampeggiano diluvi di acqua.

Salgo su una bara a protestare che non si può celebrare anticipatamente un matrimonio con una fidanzata morta e lo sposo vivo accanto per una affiliazione perduta.

Si perdono poteri con la morte.

Preferisco un sereno di rugiada per un nuovo mattino di risurrezione.

Brucio le immondizie dell’anima a illuminare l’uomo della grazia che purifica.

Alzo lo sguardo al cielo per indicarvi la vera luce che riscalda di pace.

Ora godo persino dei flebili raggi d’inverno.

Vi invito a entrare nel giardino della vostra anima.

Dentro è scritta tutta la vita, le opere e il vangelo che Lui, il risorto, ha annunciato.

Questo giardino Dio non l’ha messo sulla terra, ma nella tua anima.

Solo tu puoi sentirne il profumo celestiale.

Ecco è nel tuo cuore questo paradiso.

Palpita per te e per chi ti è accanto.

Senti la sorgente d’acqua viva zampillare dentro le tue vene.

Non uscire da questo paradiso che Dio ha effuso dentro di te.

Non ripetere il dramma di Adamo ed Eva.

Ripetere non giova.

Nella valle del tuo cuore scorrono fiumi che danno risposte ai perché della vita.

Ascolta la tua anima, ti vuole parlare.

Per ascoltare l’effluvio del tuo paradiso è necessario il tuo silenzio.

Taci, parla l’anima.

A chi crede in Cristo fiumi d’acqua viva zampilleranno in eterno.

Stai per scoprire il DNA della sorgente del tuo cuore.

Sei pronta ad ascoltare?

Preparati con il tuo silenzio.

L’energia della tua sorgente è:

 lo Spirito santo che abita in te. Dipax

Rispondi