Le briciole

XX Domenica del tempo ordinario

Le briciole

Aiuta Dipingi la pace con il C/C postale 10298909

oppure IBAN IT 02 P076 0104 6000 0001 0298 909.

Grazie a tutti coloro che ci stanno aiutando. P. Paolo

Siamo gli scarti nella società opulenta di potere.

Siamo gli scarti nelle bidonville delle metropoli.

Tu pensi di agire e di riflettere

meglio di Dio?

Egli accoglie ogni straniero,

li conduce sul monte santo,

li colma di gioia

nella sua casa di preghiera.

Gradisce il loro dire

e li aiuta a comportarsi secondo giustizia.

Siamo gli scarti

nei Best Seller della cultura.

La cultura del vangelo

è ridotta alla magra beneficenza.

Siamo gli scarti nel pensare

secondo i sistemi economici.

Le cose di Dio

non appartengono alla massoneria.

Siamo gli scarti della strada.

Siamo gli scarti

nel ricevere l’8 per mille,

soldi donati dalla gente

e divenuti corrotti

nelle banche dei sistemi politici.

Sono rinchiuso nella disobbedienza

per riempire di misericordia i miserabili.

Chi è tormentato dal demonio?

Possibile solo i poveri

e i malati di mente?

Chi è tormentato dal demonio?

Chi ruba, pur ricco,

un bonus di 600 euro

per proprio tornaconto.

Questi non è tormentato,

ma posseduto dal demonio.

C’è sempre qualche vecchietta ai piedi

delle mense sontuose delle sacrestie.

C’è sempre qualcuno

che chiede qualcosa ai ricchi di lusso.

Chi chiede non è mai uno scarto.

Eppure questa vecchietta dei cagnolini

mi commuove a sollevarla.

Sono pronto anch’io

a gridare la sua fede.

Cristo non è mandato soltanto

alle pecore perdute

della casa d’Israele

o della chiesa di oggi.

O Cristo, la vecchietta si avvicina a te,

si prostra

ed esplode in una fede profonda

da commuoverti.

E Cristo:

“Non è bene prendere il pane dei figli

e gettarlo ai cagnolini”.

E’ vero, Signore,

disse la donna_,

eppure i cagnolini mangiano le briciole

che cadono dalla tavola

dei loro padroni”.

Grande è la fede nel bisogno!

Grande è la fede

nel cuore spezzato!

Grande è la fede

nella povertà del niente!

Grande è il coraggio della verità!

Grande è la risposta di Cristo

alla donna dei cagnolini!

Ritorniamo alla mensa autentica

dell’eucaristia,

aperta a tutti

donata a tutti.

Cristo non ha scarti da servire.

Non possiamo più servire i poveri,

come scarti della nostra società opulenta.

Via, usciamo da questo sistema

sontuoso del denaro.

Ritorniamo alla fede

che all’istante ci guarisce.

La fede della povertà

che arricchisce tutti

in una equa e sana distribuzione

dei beni della terra.

Buon mi faccia

una briciola di Cristo.

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi