Pace a te.

img_0033-copyPace a voi, potenti del mondo.

Smettete di costruire armi e di fagocitare guerre,

per il tornaconto oscuro delle vostre banche.

Pace a te, kamikaze dei massacri,

libera il tuo cuore dall’odio e dal rancore.

Pace a voi, cultori delle industrie,

operate serenità nelle vostre fabbriche,

di ogni industria vi resterà soltanto l’onestà.

Pace a voi, vescovi,

siate pastori a cercare

non più una pecora ma greggi smarriti

nelle notti delle tenebre del denaro.

Pace a voi, padri!

innamoratevi della vostra paternità

a formare sulla terra vere famiglie di Dio.

Pace a te, giovane,

innalza, con le tue mani e con il tuo cuore,

ponti di amicizia,

di fratellanza e di amore universale.

Pace a te,

poeta dell’aurora!

Poeta della povertà, dell’armonia

e del canto che non tramonta mai.

Pace a voi, sacerdoti!

Voi ad attendere i poveri

ed essi a raggiungere Cristo.

Pace a te, innocente,

brillino i tuoi occhi

a fecondare verità

nello zoccolo duro delle cattiverie.

Pace a te, giornalista

a sradicare le radici

del cancro delle mafie

nel corpo e nelle vene

della gente.

Pace a te, angelo

che annunci Dio

e nessuno dentro ti ascolta.

Pace a te, coscienza!

Nessun errore e nessun tormento

potrà oscurare la tua luminosità.

Pace a te, cuore

che fatichi palpiti

continui

a sussurrare Cristo

nel vangelo di ogni voce.

Pace a voi, occhi

a illuminare gli oppressi

nella notte oscura dell’anima.

Pace  a te, anima mia,

coricata sulla paglia ruvida

del niente

a cullare il Mistero che è nato in me.

Pace a te, che vivi il compleanno

di Cristo è nato in te. Dipax

Rispondi