Parlo al cuore

Fuggiamo il peccato ma noi cristiani fuggiamo spesso Dio.

Non siamo noi a seguire Cristo ma è Lui che ci insegue.

Io l’abbraccio e me lo tengo stretto.

Io preferisco fuggire il peccato che ci schiavizza peccatori.

Nel cercare di fare il meglio

è opportuno non distruggere ciò che abbiamo fatto bene.

Il cristiano è un amore di fuoco.

Nelle omelie ci riempiono le orecchie

e ci lasciano vuoto il cuore.

L’ascolto è la parabola del santo.

Farsi prossimo è frutto solo dell’ascolto.

Fare e non solo parole.

Ascoltare e non parlare.

La fede quando diventa ragione

parla solo alla testa

e non al cuore.

La luce del mondo si è chinata su un cieco.

La fede è sporcarsi le mani.

Noi invece troppo facilmente

ci siamo lavati le mani.

Noi Piccoli della pace non siamo gli esperti del sacro

ma gli amanti del cuore di Cristo. Dipax

Rispondi