Progetto Lorenzo

 Foto di Giorgione di Bologna

dedicato ad Aurelio Cardella

 « Il giorno che avremo sfondato insieme la cancellata di qualche parco, installato la casa dei poveri nella reggia del ricco, ricordati Pipetta, quel giorno ti tradirò, quel giorno finalmente potrò cantare l’unico grido di vittoria degno di un sacerdote di Cristo, beati i poveri perché il regno dei cieli è loro. 
Quel giorno io non resterò con te, io tornerò nella tua casuccia piovosa e puzzolente a pregare per te davanti al mio Signore crocifisso».

E’ il grido di don Lorenzo Milani. E’il ponte della luce e della cultura a unire i veri poveri nella conoscenza della verità e della bellezza del Vangelo. ( Per continuare a leggere, vai sulle Lettere dal Borgo della pace, qui sul sito accanto.)

 

Paolo Turturro

Rispondi