Roveto ardente

Come abbiamo potuto ridurre i tuoi sacramenti d’amore in copia di commercio?

Adorare in Spirito e Verità è il tuo progetto di salvezza.

Lontano siano i tuoi doni di salvezza

dalle banche che consumano menzogne.

Se manca la verità, adorare è solo vento.

Rischiamo di bruciare in cenere i sacramenti pagati.

Quanti! Nei secoli e oggi!

Quanti soldi nei tuoi sacramenti.

Quanto sangue tuo scorre sulle nostre labbra di liturgie mute d’amore.

Se manca la verità, adorare è solo una parata di addobbi e di paramenti.

Se manca la coerenza a vivere le tue beatitudini, fiato di stoppe siamo a consumare il vangelo.

Se manca l’accoglienza, anche il pane eucaristico non ha sapore, perché non spezzato.

Se manca l’umiltà, anche le opere di carità cavalcano superbia a nome dei nostri poveri.

Se manca la semplicità, i sacramenti sono persino un ostacolo alla salvezza.

Se manca lo spirito alle cose sante, siamo cembali stonati

e arpe dalle corde spezzate.

Signore, anche la nostra anima è materia che pesa,

si consuma nel tempo dietro cose futili.

Signore, dona un’ala di riserva al nostro spirito.

Donaci la gioia dei tuoi doni

a sacramenti di pace e di salvezza per tutti.

Infiamma il nostro cuore.

Siano le nostre vene un albero incandescente d’estasi,

come quel roveto ardente sul monte Oreb.

Anch’io sono sceso negli inferi ad ascendere sul tuo Tabor. Dipax

Rispondi