Scrivi la luce

L’angolo dell’arte

Non ho colpa a preoccuparmi degli errori degli altri.

Io so che lo spirito è un buon correttore.

Una vetta è l’inizio del tuo cammino a contemplare

ciò che tu non vedi e che diventa la tua unica meta.

L’impegno dell’oltre per me ha senso da molto tempo.

L’oltre è ciò che respiro.

Io sono uno scrittore che resisto

anziché un residente che scrive.

L’unico senso del mio oggi è resistere

con la prudenza di non entrare nel labirinto

delle violenze che imperano a divenire noi stessi violenti.

Non entro in questo gioco micidiale. Dipax

Rispondi