Una primavera di sorrisi

Fermati! Rifletti!

Non ridurre la tua mente

a un vespasiano di pensieri malsani.

Non cadere nel pozzo

dell’oscurantismo politico,

dove ognuno si rimpalla di responsabilità.

Io non mi rassegno a tale situazione

e provo una grande indignazione.

Io obbedisco a Dio

piuttosto che agli uomini.

L’obbedienza non è solo interiore,

ti spinge alla rivoluzione dello spirito.

Dio ti riempia di saggezza a soccorrere l’altro,

ti dia gli occhi di comprensione,

tanta voglia di dialogo

e tanta passione di comunione

con chi soffre più di te.

La tua gioia sia contagiosa

a fiorire primavere di fiumi di sorrisi. Dipax

 

Rispondi