Vieni

                                      Non lascio la mia vita

povera di amore.

Nel cuore abitano tutti i santi.

Non ti escluso, Signore, a vivere con me.

Vieni, rendimi forte nella prova.

Vieni a sostenermi nell’amore.

Vieni a nutrirmi delle pagine del tuo vangelo.

Vieni a danzare con la natura

che geme e attende la risurrezione.

Vieni, accendiamo assieme

quel fuoco che tanto desideri che arda

nel cuore di ogni persona.

Vieni nella notte oscura del cuore.

Vieni nelle nozze di ogni speranza.

Vieni, aurora e stella del mattino.

Vieni sorgente di conforto

a colmare di letizia

l’abisso di ogni dolore.

Vieni a irradiare di grazia

gli animi rattrappiti di malizia.

Vieni, sii compagno della nostra vita,

di ogni disperato.

Vieni, vivi con noi,

nel quotidiano del traffico di ogni preoccupazione,

di ogni angoscia, di ogni avvilimento.

Vieni, siamo stanchi delle visioni sulle nuvole,

Siamo stanchi del mistero vuoto del sacro,

nel nasconderti in ogni sacramento.

Vieni, compagno delle nostre mense,

artigiano di ogni lavoro,

artefice di ogni pensiero,

ortopedico di ogni guasto,

medico di ogni ferita,

pittore di ogni volto,

artista di ogni anima.

Vieni, non tardare,

la notte non finisce ancora

e la sentinella dell’aurora

si è addormentata nella ricchezza.

Vieni a svegliarci dal torpore

della nostra fede rattrappita di opulenza.

Vieni a rischiarare di gioia e di sicurezza i nostri giorni. Dipax

Rispondi