Vincere le mafie

Le lacrime addolorano e affliggono di amarezza gli occhi.

E’ proprio vero, fa più fatica lo Spirito santo a lavorare in noi

che noi a realizzare i suoi progetti,

se pure abbiamo ancora volontà di fare.

Il giudizio è un calvario che spezza le gambe a chi lo escogita.

La nostra fede è un’ala di risurrezione per chi procede oltre l’infinito.

Amico vestiti della chiesa del grembiule di don Tonino Bello!

Completa i sogni di Gandhi!

Spazza i confini delle religioni, sognati da Martin Luther King.

La libertà seminata dai martiri di ogni popolo, oggi è fiorita in te che lotti.

Le ingiustizie sofferte dai negri schiavi dei colonizzatori,

oggi è germogliata sui campi liberi, dove le giovani danzano l’amore.

L’azione coraggiosa di padre Pino Puglisi,

oggi è sulle nostre labbra e nelle nostre mani.

Nel sangue dei martiri i giovani hanno vinto per sempre la mafia

ormai vecchia di vizi, aggrinzita di azioni e opulenta di cattiverie. Dipax

Rispondi