Bjorn Borg

                                                                                                a cura di Giuseppe Fiore

Grande tennista mondiale.

Tra il 1974 e il 1981 ha vinto 11 titoli del Grande Slam, allora un record nell’era Open in campo maschile, di cui sei al Roland Garros (record battuto da Rafael Nadal) e cinque consecutivi a Wimbledon (record eguagliato da Roger Federer) ed è stato numero uno del mondo nella classifica ATP dal 23 agosto 1977 al 2 agosto 1981.

Annoverato fra i più grandi tennisti di tutti i tempi, Borg batté numerosi record dell’era Open che tuttora resistono, vincendo il 41% dei tornei del Grande Slam che disputò e il 90% dei singoli match di quei tornei vincendo sia l’Open di Francia sia Wimbledon per tre anni consecutivi, e vincendo tre tornei del Grand Slam senza perdere un set. Inoltre, la sua percentuale di vittorie in carriera è dell’82.74% degli incontri disputati, e del 70% contro giocatori all’epoca fra i primi dieci al mondo.

L’ascesa di Borg, iniziata quando era ancora adolescente, contribuì alla popolarità dell’intero movimento tennistico nel corso degli anni settanta Il circuito professionistico diventava via via più redditizio, e nel 1979 Borg divenne il primo tennista a guadagnare più di un milione di dollari di montepremi in una sola stagione.

Rispondi