Colpo di fulmine

C

Mi sveglio stanco, senza aver dormito. Signore, io sono pronto e sveglio, perché il dolore non mi fa dormire. Dal cielo nessuno scende a parlarmi. Da soli si attraversa la frontiera dell’eternità. Non c’è buio nello spirito. La lampada è Cristo, mia centrale elettrica spirituale. Sotto lo spirito non ci sono duelli. L’aurora, stamane, mi ha impresso un sorriso sulle labbra, fatto di nettare e di rugiada. Io so cantare solo il silenzio e il giorno non finisce mai. Si comprende l’altro, solo se si capisce se stessi. La mente si connette con la saggezza, solo se il cuore ama. La gioia di chi pensa è nello spazio vuoto, ma sempre a due passi dal cielo. Io mantengo tutto il sapore del sapere. Non mi stanco di conoscere, anche se ciò che so è più minuto di granello di sabbia, ma mi giunge sempre un colpo di fulmine.

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi