Le beatitudini

Le beatitudini

Festa di tutti i santi

Aiuta Dipingi la pace con il C/C postale 10298909

oppure IBAN IT 02 P076 0104 6000 0001 0298 909

Cristo con le sue beatitudini

rivoluziona la mentalità di ogni tempo.

Per gli egiziani i beati.

erano i faraoni,

per i ramani i beati erano gli imperatori.

Ogni potente di allora era il Beato.

Anche oggi i beati sono i vip,

i calciatori, coloro che hanno boot di denaro.

Cristo rivoluziona la mentalità della ricchezza,

della prepotenza, del lusso imperante,

anche se il lusso

non va mai in crisi,

se non nella morte.

No, afferma Cristo, non sono quelli i beati,

ma siete voi, siete voi!

Una rivoluzione Cristologica,

niente a che fare

con la rivoluzione copernicana.

Ecco le beatitudini.

Beati voi poveri di spirito,

cioè beati voi umili,

che non avete grilli di sapere in testa.

L’umiltà è la fonte della dolcezza

e della serenità.

Beati voi che siete nel pianto,

perché consolati da Dio.

Forse tu puoi consolare meglio di Dio?

Beati i miti.

Oh! mi appartiene questa beatitudine.

Si, chi è mite,

non ha paura di nessuno.

I violenti che uccidono

si nascondono per non essere scoperti.

Proprio i violenti hanno paura.

I miti possono godere un’aurora,

un tramonto di mare,

possono godere la terra,

le colline e i monti da respirare,

un figlio da portare a scuola,

senza paura.

I violenti no, non possono

portare in villa i loro figli,

perché tu sai che hanno paura

di essere scoperti.

Beati gli affamati di Dio,

beati gli assetati di giustizia.

Che rivoluzione nei palazzi di giustizia!

Cannonate nelle corte di appello,

cannonate nelle assise dei potenti.

Beati quelli che perdonano,

non solo saranno perdonati

ma sentiranno l’amore di Dio

nei loro cuori.

Dio impazzisce d’amore

nel sentire i nostri cuori

lacrimati di perdono.

Beati gli operatori di pace

e non coloro che vanno in Vietnam,

come operatori di pace,

a sistemare il proprio avvenire;

non si ha pace

nel difendere con le armi,

i beati della pace

non hanno nulla a che fare

con le armi, anche di difesa.

Beato sei tu, se perseguitato

a causa della giustizia

e a causa del vangelo

perché difeso da Dio,

tuo amico e tuo avvocato.

Il mio cuore palpita

di questa grande esperienza

e vi assicuro

che sono ben felice

di rallegrarmi e di esultare in Dio,

perché ho ricevuto

l’abbraccio e la pace di Cristo.-gt

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi