Nelle vene della luce

                            Anche stanotte mi ha penetrato

il cuore di Cristo.

Dal suo corpo nasce la luce

e dentro le vene senti il calore divino.

Nulla posso per la discordia

che oggi impera nella chiesa.

Mi unisco soltanto alle piaghe di Cristo

e le sue ferite mi annunciano

che la sua sposa è l’umanità.

Quante ferite nel cuore!

Le lacrime mi hanno piegato il corpo.

Lui va oltre le istituzioni.

Mi chiama con la sua Parola

e non con le istituzioni

dei secoli,

che hanno atrofizzato

ogni passo del vangelo.

Lui va oltre

a vivere i sacramenti dello Spirito

nel cuore di ogni persona.

Battezza con lo Spirito,

nutre con la Parola,

purifica con il suo cuore.

Lui va oltre

a sostenere il papa

massacrato da preti, vescovi e cardinali.

Lui va oltre,

cammina con la misericordia

a purificare chiesa e mondo.

Lui va oltre,

unisciti a Lui

a camminare nella grazia.

Le ferite dell’anima

me le ha guarite con lo Spirito santo,

come don Orione,

con niente medicine nel corpo. Dipax

Rispondi