Ritorniamo alla capanna di Betlemme

Ritorniamo alla capanna di Betlemme

Aiuta Dipingi la pace con il C/C postale 10298909

oppure IBAN IT 02 P076 0104 6000 0001 0298 909

In questo mio silenzio Cristo

mi fa compagnia.

Il senso della vita

è amare Dio.

Ho avuto la fortuna

di incontrare tanti santi,

non posso addormentare

la mia coscienza.

Non vivacchio di passato,

vivo di Cristo

nella presenza della sua Parola.

Sento il profumo della menta,

al mattino

l’odore delle capre impregna

i miei vestiti.

Il finocchietto e i giri,

coperti di neve,

mi rammentano la transumanza umana,

di un cammino faticoso

e molto lontano.

Forse la capanna di Colui che nasce

è più vicino che mai.

Troppo lungo è ancora il viaggio.

Valicare la società

del consumo dei valori,

che ha dimenticato il tratturo

dell’innocenza.

Troppo lungo è il viaggio.

Spalare il fango dell’alluvione

della mente,

incrostata d’inganni

e di denaro.

Troppo lungo è il viaggio

e la vigilia

è troppo lontana.

La vigilia delle sera

in cui nessuno

più spera.

La vigilia della mezzanotte

in cui nessuna campana

rintocca un bambino che nasce.

La vigilia della notte oscura

in cui tutto è tenebra

densa a non sparire.

La vigilia del gallo

a sperare l’aurora

che non tramonta mai.
In noi non splende più

la notte di Natale!

Non brilla più

l’emozione di un incanto!

Abbiamo ridotto la vigilia,

non più a una veglia di attesa,

ma a una preparazione di una festa.

Una parata

e non più una parusia.

Sentinella quanto manca della pandemia?

Avvento?

La venuta di un politico

a passare sotto l’arco del trionfo.

Avvento?

Il passare di un vip

nella far western dell’apparire.

Avvento?

Le stelle che ballano

senza un bimbo che nasce.

Avvento?

I talenti seppelliti

sotto una fiction di denari.

Eh! No. Basta a essere usati!

L’avvento è nostro!

Percorriamo il sentiero della bontà

e incontreremo Colui che è buono.

Seguiamo il sentiero della povertà

e troveremo il povero Cristo

sulla strada della nostra vita.

Incamminiamoci sulla coscienza retta

che fa splendere dentro di noi

una luce che mai si spegnerà.

Il Natale è dentro di noi!

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi