Se fossimo coerenti

Se fossimo coerenti

Aiuta Dipingi la pace con il C/C postale 10298909

oppure IBAN IT 02 P076 0104 6000 0001 0298 909

Io abito il cuore

a sentire scorrere le lacrime

e le speranze dei miseri e dei sofferenti.

Il vaticano è ancora

nella morsa tagliente della massoneria,

nonostante il sacrificio

di papa Luciani.

Si camuffano di agnelli

i lupi del denaro.

Non è importante dire la verità

ma viverla.

Io sento il cuore

che vuole andare,

sicuro però di aver palpitato bene

per Cristo e per i suoi poveri.

Ho osato il coraggio

di liberare la gente

dalle catene dell’ignoranza

per donar loro il Risorto.

Ora so che l’ardire

palpita

nella mente di tanti imprenditori,

frutto della ribellione,

quando gridavo

e mi vergognavo

degli inchini della vara

di Cristo morto

ai mafiosi

nei vicoli del Borgo vecchio.

Ora i suoi giovani

abitano fuori del quartiere,

a vivere di onestà.

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi