Sentire il cuore

Ad Alda Merini

Sentire il cuore

Sentire i battiti del cuore di Cristo.

Spasimi di gioia e di dolori.

Inizio la giornata con Alda Merini.

Mi hai spaccato l’anima

con un’ascia di ricordi.

Con te sono

occhi dentro occhi.

Corpi intrecciati allo spirito.

Baci spalmati di paure.

Le mie dita

costellazioni di stelle.

Le mie labbra

vangelo che annuncia la vita.

Mi hai inalato nel cuore

il divino che tu sei.

Nudità di grembo io sono

dinanzi al tuo amore

che mai conosco.

Incalcolabile fertilità di pensieri.

Io cammino con i tuoi ideali divini.

Incenso di silenzio

sono le mie preghiere.

Sono caduti nel cielo

i miei sguardi di futuro.

Ho spezzato ogni logica dei dotti

e mi sono aperto al divino.

I miei spasimi hanno penetrato

nel grembo del mondo

ogni mia speranza.

Fin’ora ho partorito soltanto terra.

Mille mani hanno soffocato

il mio andare di spirito,

inafferrabile

alle vendette umane.

Io sono, Alda,

il tuo sogno

mai scritto.

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi