Vivi sereno

Vivi sereno

Un tuffo nei cartelloni non basta per conoscere tutti i candidati a proporsi “Sindaco”. Quante facce, tutte vecchie. Quanti slogan, già pubblicati. Che strano! La mia coscienza non si vuole adattare a questo impero di favori e di raccomandazioni. Che strano! Eppure tanti vivono con lo stipendio di consiglieri. Io deliberei che coloro che vogliono esercitare la politica, la facciamo gratuitamente. La mia coscienza non vuole sporcarsi, dopo tante sconfitte. Che strano! Non ho microfoni e la mia parola penetra in tanti cuori. Lasciate stare, non perdete tempo a spararmi. Sono già vecchio e non faccio più paura. Ricordate però che un uomo ammazzato fa più male di quanto era vivo, perché palpiterà nei cuori di tante persone. Amico, sei un uomo che vali, esci dal letargo del tuo uccidere e vivi sereno. La tua bocca sia una mitragliatrice di baci.

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi