Amici del Signore

                           Non vi chiamo più servi, ma amici.

Noi non siamo servi inutili del Signore.

Nessuno è inutile dinanzi a Dio.

Meditiamo bene questa parola:

1 – Il servo del Signore è una grazia.

2 – E’ inutile nel senso che non è utile

al proprio tornaconto

e noi dell’apostolato ne abbiano fatto

un mestiere redditizio.

E’ tempo di cambiare!

3 – Più alto ancora meditiamo:

inutile nel senso più profondo,

cioè incapaci di generare la grazia.

Ti adoro Gesù con tutte le mie forze

fin troppe stanche.

Ti adoro, stamane, assieme a papa Francesco,

assieme al mio vescovo Corrado,

assieme a tutti i sacerdoti

e fedeli che amano e che soffrono

nel consacrare al tuo cuore

il loro patire.

Purificaci tutti

e semina dentro il nostro cuore

il chicco della tua grazia

e ci basta. Dipax

Rispondi