La linfa divina

La linfa divina

Noi siamo la linfa di Dio. Chi si vuole staccare da questa linfa divina? Un tralcio staccato dalla vite non produrrà mai dell’uva; così siamo noi, preti o no, staccati da Lui, per altri interessi, siamo zeppi secchi da bruciare, anche se sull’altare siamo pomposi di paramenti sacri e di solenni voci arcane. La Parola del vangelo è la linfa di Cristo. Nell’ascoltarla ci inebriamo di estasi e di saggezza. La Parola ci rende luce del mondo. La Parola ci rende sale della terra. I preti di mestiere non prendono mai sale dal vangelo. Staccati da Lui, siamo segatura che il vento spazza lontano. Staccati da Lui, qualsiasi luce di led non ci illuminerà e resteremo al buio, anche se illuminiamo le nostre basiliche di fari splendenti. Staccati da Lui, siamo dei morti viventi e generiamo anime morte. La linfa dello spirito di Cristo unisce tutti i popoli della terra, anche se sono fuori del recinto della chiesa. La linfa dello Spirito non ha appartenenze e non ha frontiere. E’ più del vento che non sai da dove viene e dove va. La linfa non ha libro, dove scrivere leggi e parole di misteri. La linfa è libera, come lo Spirito del risorto e tu non sai da dove entra in te e dove permane dentro di te. Che forza divina è quella di Cristo. La linfa della Parola di Cristo ci rende felici e santi sulla terra. Scorre in noi, ci unisce tra noi e ci innesta per sempre al Padre e allo Spirito Paracleto.

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi