La perseveranza

Ecco la perseveranza che salverà la nostra vita. La perseveranza è il decreto che sancisce la giustizia. Quante chiese abbiamo, nei secoli, costruite di arte e di bellezza e Cristo ci ammonisce il pianto sul tempio di Gerusalemme. Dove saranno le opere di Michelangelo? Dove gli affreschi di Masaccio? Dove la Gioconda? Dove le notti stellate di Van Gogh? Dove i crocifissi del Beato Angelico? Urlerà ancora Munch? Anch’io ho provato tanta paura a sentire l’urlo della natura, violentata dalle armi e dall’odio dell’uomo chiamato a difendere l’universo. Infinita paura è il male che non muore. Quanti falsi profeti sulla cattedra di Mosè e Cristo ci allerta di zona rossa il pericolo della falsità. Quante persecuzioni su quelli che sono coerenti con la vita onesta e leale e Cristo ci conforta con la sua presenza reale. Eppoi sarete perseguitati persino dai vostri familiari, persino dalla chiesa che amate. Non scoraggiatevi di tutto questo, non avvilitevi per le guerre e per le corruzioni, io ho superato e vinto il mondo. No, proprio no. Non preparate ciò che dovete dire nei processi e nelle calunnie. No, proprio no. Ci penso io. Lo Spirito santo vi darà parole e sapienza, cosicché tutti i vostri avversari non potranno resistere né controbattere. Sarete traditi persino da coloro che vi proclameranno beati e santi, vedi l’esempio di padre Puglisi. Sarete odiati a causa del vangelo, ma neppure un capello del vostro capo andrà perduto. I miei canuti capelli splenderanno anche in paradiso. Che meraviglia! Assieme ai miei occhi verdi – celesti. Con la vostra testardaggine, che è la perseveranza, salverete la vostra vita

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi