La Trinità

Il segno della Trinità sulla fronte, sulle labbra e sul petto del cristiano indica che possiamo pensare come Dio, parlare come Dio e amare come Dio. Noi stessi siamo nel mondo i testimoni della creazione divina. Viviamo per amore, pensiamo per amore e agiamo con amore. Noi siamo più luminosi del sole che riscalda senza chiedere nulla. Io non chiedo nulla, se non un pizzico di divino che mi trascenda fuori dalla boscaglia degli imbrogli. Non sono mai stato in una selva oscura e tuttavia desidero di continuo uscire a vedere le stelle. Tutti noi siamo nel grembo di Dio, come un figlio nel grembo di una madre. Appena nasciamo nella fede, come il bimbo che esce dalla pancia conosce la madre, così noi conosceremo Dio. La Parola di Cristo è come un sasso gettato nel mare, si evolve e si allarga a cerchi concentrici. Il centro tuttavia rimane ed è sempre Dio. Non è al primo posto, come in un teatro a spettacolo. Dio è il vero centro della nostra esistenza. E’ il centro che ci attrae e ci congiunge al suo amore. Noi siamo gli occhi e Dio è la luce.

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi