Libero come il fiato

                      I falsi perdono l’anima in un istante.

Ho fondato la mia vita sulla roccia di Cristo.

Lo spirito non crolla

sotto le bufere umane.

Io vedo alto,

dove Qualcuno mi abbraccia eterno.

Sono in riva al mare.

In fondo mi traspare il volto

impigliato di alghe,

ma dentro mi splende

la trasparenza del cielo.

La perfezione della natura mi aggroviglia al tempo.

mentre libero, come il fiato,

Cristo mi veste di grazia

e nel mio animo respiro

conoscenza soprannaturale.

La chiesa partecipa della vita divina

gratuitamente (grazia)

e non per meriti della gerarchia.

Il concetto profondo di obbedienza

è radicato soltanto nel vangelo.

Nutriti della Parola di Cristo. Dipax

Rispondi