Maria, vergine del perdono

Maria, sorella e amica del perdono, io t’imploro di starmi vicino nel momento di perdonare. Maria, vergine del perdono, sto comprendendo che quando incombe il dolore, quando irrompe la prova, quando impera la menzogna, è arduo perdonare. Vergine del perdono, ti vedo signorina per le strade di Nazareth e perdoni gli sguardi sornioni della gente, che uccidono la tua bellezza, che squartano l’attesa prematura del nostro redentore. Insegnami, Vergine del perdono, a prevenire il dolore degli altri, quando a Cana nelle nozze dei due giovani sposi hai fatto anticipare il cammino di salvezza con segni e opere della meraviglia del tuo figlio. Maria, vergine del perdono, ti invoco di starmi vicino quando sovrastano le tempeste dello spirito, le nauseanti ansie della società, che annientano con parole false il mio cuore. Maria, vergine del perdono, facci comprendere che perdonare non è una vigliaccheria ma frutto dell’intelligenza del nostro spirito, della nostra fede che è capace di convertire il male in bene.

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi