Ricordando Gino Strada

Aiuta Dipingi la pace con il C/C postale 10298909

oppure IBAN IT 02 P076 0104 6000 0001 0298 909

Le tue parole dei bisturi contro coloro che volevano risolvere i problemi del mondo con le guerre. Hanno rovesciato betoniere di cemento e di bombe sui popoli e sulle costituzioni della libertà. Cemento armato è la democrazia. Nessuno più crede a raddrizzarla. Chi può, in questo tempo, raddrizzare la coscienza? Chi può raddrizzare l’universo? Chi questa nostra amata Italia? Quanto hai gridato! Quanta ribellione nel tuo agire! Quanto operare chirurgicamente al di là degli ospedali. Eppure è possibile, se ognuno di noi con la propria corda di volontà assumesse la vita quotidiana a vivere onesto. Nulla so capire e non posso non osare. Mi si spegne il cuore. Non voglio meditare me stesso. Come pensare come Cristo? Quante vie percorre l’uomo e tu ne hai fatto di strade. Quanto diverso sei tu, o Cristo. In te tutti ricominciamo daccapo. All’adultera ti sei piegato come misericordia ad abbracciare la miseria. Poi hai effuso:”Va’ in pace e non peccare più!”. Noi invece:”Va’… e sei castigato per sempre nelle guerre e nell’odio!”. Quanta diversa è la strada di Cristo e io sono appena all’imbocco della sua autostrada. Ora tu sei giunto alla meta che il tuo cuore ha operato. Emergency all’origine è il carisma che l’umanità ha bisogno.

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi