Un impegno

U

Seguo la vita di ogni martire, seguo la sua processione, cioè il suo processo. Seguo il processo delle lacrime e quello delle menzogne. Che senso hanno i fuochi d’artificio su un calvario di Cristo? Che senso ha seguire l’Addolorata a far l’inchino alle case dei mafiosi? Che senso ha mordere panini con salame e mortadella e lacrimare sotto la vara di Cristo morto? Che senso ha sentire spari d’artificio per uno che esce dal carcere? Viviamo il non senso, perdiamo la vita dietro false chimere. Ritornano le processioni, ci faranno bene? Raccoglieremo, nelle processioni, ancora denaro per soccorrere i miserabili e farsi strada nella politica? Quanti panini per un voto, in queste processioni prima delle votazioni? Che strano! Comprare le persone con un sacco di promesse. La gente, truffata mille volte, non cambia mai! Piace il sacco vuoto. Che fare? Lasciare tutto alla deriva? E’ compito di ogni cittadino resistere al miracolo della coscienza.

Paolo Turturro

www.dipingilapace.it

Rispondi